• Facebook
  • Twitter
  • Instagram
Fontana Presidente - Al lavoro! Più Lombardia.

LOMBARDIA - Più giusta ed onesta, prima gli italiani

Dare risposte adeguate al problema abitativo in Lombardia è una priorità. Occorre tenere presente le esigenze derivanti dalle modificazioni avvenute nella composizione sociale delle famiglie lombarde, con un occhio di riguardo alle persone più vulnerabili: disabili, anziani, genitori separati o divorziati, giovani coppie.

 

AFFITTO AZZERATO PER GLI OVER 70

Proponiamo che i cittadini con più di 70 anni, che hanno sempre pagato regolarmente l’affitto, abbiano il canone d’affitto delle case popolari azzerato. La morosità colpevole danneggia chi rispetta le regole e chi aspetta un alloggio popolare da tempo.

 

Per quanto riguarda l’edilizia pubblica è necessario innanzitutto assicurare un piano di riqualificazione radicale e programmata del patrimonio, cominciando dalla ristrutturazione edilizia e impiantistica e dalla riqualificazione ambientale ed energetica di interi edifici e quartieri.

Invia i tuoi commenti a Attilio Fontana

AFFITTI CALMIERATI

Esiste una fascia sempre più ampia di cittadini non in grado di accedere al libero mercato e priva dei requisiti minimi per l’edilizia residenziale pubblica: si pensi ai giovani desiderosi di rendersi indipendenti dalla famiglie di origine ma costretti a barcamenarsi tra lavori saltuari e poco remunerativi; agli studenti e ai ricercatori provenienti da altre Regioni o Paesi; agli anziani, alle famiglie monoparentali. Per tutti costoro occorre pensare a fasce di affitto calmierato.

 

PRIMA CASA

Introdurremo il sostegno economico per gli affitti attraverso voucher/contributi a fondo perduto utili all’abbattimento del canone di affitto mensile

Stipuleremoun patto con il sistema bancario per favorire nuove forme di agevolazione dei mutui attraverso l’abbattimento percentuale del tasso di interesse.

Forniremogaranzie allo scopo di facilitare prestiti e microcrediti a giovani coppie che si trovano ad affrontare spese connesse all’abitazione o a progetti di vita familiari.

Favoriremo sperimentazioni di nuovi progetti pubblico-privati, come [email protected], che propone appartamenti tramite la formula dell’affitto e altre iniziative di housing sociale.

Quello della prima casa è un bisogno in continua crescita da parte delle famiglie e delle giovani coppie. Per questa ragione, oggi più che mai, le politiche per la casa rappresentano un pilastro fondamentale delle politiche per la famiglia.

 

CONTROLLO E TUTELA

Pretenderemo sicurezza dagli organi competenti, sollecitando gli interventi delle Prefetture e delle Forze dell’ordine per il ripristino della legalità.

 

Proseguiremo nelle iniziative di installazione di sistemi di videosorveglianza presso gli edifici del patrimonio ALER, per garantire sicurezza agli aventi diritto.Tecnologia e controllo permetteranno di rispondere al bisogno di sicurezza degli inquilini onesti che subiscono ogni giorno occupazioni abusive.

 

Potenzieremo il servizio di portierato e custodia per tutelare le abitazioni e come presidio sul territorio.

 

Invia i tuoi commenti a Attilio Fontana 

GRANDE PIANO DI MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI ED AGEVOLAZIONI AI GIOVANI COMMERCIANTI

Non vogliamo solo riqualificare gli edifici, ma anche i contesti urbani in cui sono inseriti, valorizzando le aree verdi, gli spazi commerciali e i luoghi di incontro e socialità: solo così potremo rivitalizzare zone che oggi sembrano destinate a diventare semplici dormitori o, ancora peggio, “terre di nessuno”. Ci occuperemo dunque di un piano di manutenzione degli edifici.

 

Per dare nuova vita ai quartieri di edilizia residenziale pubblica, azzereremo nei primi due anni di avvio attività, il canone per le associazioni di volontariato e per i giovani impegnati nell’avviamento di attività nell’ambito del commercio / dell’artigianato / della nuova impresa, all’interno degli edifici ALER. Per questi ultimi poi, dopo i primi due anni dall’inizio delle attività, si potranno prevedere degli affitti calmierati.

 

È nostra volontà infine intensificare il recupero e l’assegnazione degli alloggi e gli spazi a oggi inagibili o chiusi, accompagnando questo obiettivo ad azioni di rigenerazione dei quartieri più degradati.

 

 

 > torna al programma Attilio Fontana Presidente