• Facebook
  • Twitter
  • Instagram
Fontana Presidente - Al lavoro! Più Lombardia.

LOMBARDIA - Più connessa e competitiva

Migliorare la connettività della Lombardia significa rafforzarne la competitività e lo sviluppo socio-economico.

 

Innanzitutto il rilancio di una decisa iniziativa regionale per un Piano Strategico per le infrastrutture del futuro, che dovrà essere realizzato sulla base di una forte programmazione regionale e delle richieste del territorio, tenendo conto, sin dalle fasi iniziali, della sostenibilità ambientale, economica e finanziaria dei progetti e prevendendo un utilizzo efficiente delle risorse e il rispetto dei tempi di realizzazione.

 

Completamento delle opere già avviate, ottimizzazione delle infrastrutture esistenti, miglioramento della competitività del sistema aeroportuale lombardo, miglioramento del servizio di trasporto pubblico collettivo, riduzioni delle emissioni e degli impatti ambientali.

 

L’ottimizzazione delle infrastrutture esistenti si concretizzerà nell’elaborazione di un Piano di manutenzione delle strade. Saranno inoltre valorizzate le iniziative per il miglioramento della viabilità interregionale, a partire dal completamento e ammodernamento dei ponti sul Po e la riapertura e navigazione dei navigli.

 

Supporto alla riduzione dell’incidentalità stradale, e completamento della rete ciclabile integrata sono gli obiettivi delle politiche infrastrutturali per i prossimi cinque anni, nel rispetto delle recenti norme in materia di consumo del suolo e con lo sguardo costantemente rivolto all’ambiente e al territorio.

 

Iniziative importanti saranno assunte a favore dei “pendolari autostradali”. Nel rispetto del principio di continuità aziendale del soggetto concessionario, proseguiremo nello sforzo di ottenere la gratuità delle tangenziali di Como e Varese.

 

Negozieremo con il Ministero delle Infrastrutture sconti per i frequently users delle Tangenziali Milanesie dei tratti metropolitani delle principali arterie autostradali lombarde (A4, A8, A9) in concessione a Milano Serravalle e Autostrade per l’Italia. Proseguendo e incrementando le forme di agevolazione per carpoolingo a chi possiede un’auto elettrica.

 

Grande attenzione sarà inoltre, rivolta al tema della logistica e dell’intermodalità, attraverso l’approfondimento e lo sviluppo del nascente polo della logistica del Nord-Ovest.

 

In tema di percorsi ciclabili e mobilità dolce, in attuazione al Piano Regionale della Mobilità Ciclistica, consideriamo prioritaria la realizzazione delle tre ciclovie di livello nazionale “VenTo – Ciclovia del PO”, “Sole” e “Ciclovia del Garda” e il completamento dei 17 percorsi ciclabili lombardi anche attraverso l’introduzione di una segnaletica comune.

Invia i tuoi commenti a Attilio Fontana

 

 

IL SISTEMA AEROPORTUALE LOMBARDO: MALPENSA, LINATE, BERGAMO E BRESCIA PRENDONO IL VOLO

Il Piano Regionale della Mobilità e dei Trasporti riconosce Malpensa come aeroporto intercontinentale multivettore e centro del sistema aeroportuale lombardo. Per accogliere a Malpensa i 40 milioni di passeggeri previsti nel 2030 dalla programmazione nazionale e favorirne il rilancio come gate intercontinentale, è necessario prevedere continui investimenti sull’aeroporto sul fronteairside(piste, cargo city, gate e nuovi servizi), e assicurare un’accessibilità efficiente allo scalo di tipo multimodale e su scala extraregionale.

 

Malpensa, grazie alla sua collocazione strategica, deve rafforzare il suo ruolo di infrastruttura strategica per il Paese, in coerenza con quanto previsto dal piano nazionale aeroporti.

 

Il raggiungimento di questo obiettivo non può prescindere dal potenziamento della rete viaria e autostradale di accesso a Malpensa.

 

Quanto al sistema ferroviario, chiederemo con forza a Trenitalia di ripristinare il collegamento diretto dei treni ad alta velocità con l’aeroporto di Malpensa.

 

Le positive performance registrate in termini di passeggeri e merci da parte degli altri scali lombardi (Linate, Orio al Serio e Brescia Montichiari) costituiscono uno stimolo a fare ancora di più affinché si consolidi il sistema aeroportuale lombardo a servizio delle esigenze di trasporto del Nord Italia e dell’area macroregionale alpina europea, creando opportune sinergie tra i vari scali lombardi. Tra le opere prioritarie in programma, prevediamo di realizzare il collegamento ferroviario tra la città di Bergamo e l’aeroporto di Orio al Serio.

 

 

 > torna al programma Attilio Fontana Presidente